Home press area Cocco Wine - edizioni passate Cocco.. Wine 2010: un'altra edizione all'insegna del successo
Cocco.. Wine 2010: un'altra edizione all'insegna del successo Stampa E-mail
Scritto da Redazione    Domenica 05 Settembre 2010 14:01

Osservando la molta gente che ha percorso il borgo di Cocconato, con calice e taschina, dialogando con i produttori e abbinando con le degustazioni i prodotti tipici proposti, è stato inevitabile il richiamo alla manifestazione che due giorni prima ad Asti in pieno centro ha portato le cantine sociali della provincia a manifestare contro la crisi del settore.
Da una parte prezzi delle uve in discesa, cantine con bottiglie invendute, forti preoccupazioni per il futuro; dall’altra un pubblico straordinario e composto che “sceglie” un evento eno-gastronomico come momento di piacere e di interesse.
Ma allora? Potrebbe dire qualcuno.
In effetti il contrasto appare forte e può meritare qualche riflessione più attenta.
Di fronte a venti di crisi più volte lamentati non si registra una minore affezione del pubblico verso tutto ciò che è vino di qualità e gastronomia.
Anzi, l’affluenza di Cocconato, verso un comune di 1500 abitanti, dimostra anche la capacità della gente di non rinunciare ad un itinerario in autovettura pur in considerazione delle normative del Codice della Strada, assai severe.


Sono momenti di riflessione che accompagnano il positivo bilancio della IX edizione di questa manifestazione – afferma Massimo Corrado, presidente di Go Wine - fa piacere notare che nel contesto dell’evento non sono mancati anche momenti di approfondimento apprezzati dal pubblico che rendono ragione alla grande qualità del barbera d’Asti che, a Cocconato come in altri territori astigiani, merita di essere valorizzata”.
Il programma ha avuto infatti, tra i momenti più significativi, la valorizzazione della Barbera d’Asti  di Cocconato, ed il tasting con un confronto col Barbera d’Asti di Nizza Monferrato. Una degustazione tra nord-sud astigiano in chiave barbera che ha suscitato notevole partecipazione di pubblico.
Nella kermesse successo anche per le delegazioni ospiti presenti rappresentate dal Consorzio di Tutela Lugana e dalla rappresentanza di aziende bolgheresi.
Molte anche le degustazioni riservate ai vini frizzanti italiani e ai rossi delle altre zone piemontesi che hanno ampliato la proposta.
Il tutto nella cornice del borgo di Cocconato, piacevole da camminare in un’ ambientazione urbana che pare fatta apposta per esaltare questi eventi.
Siamo soddisfatti per l’enorme successo di Cocco Wine – commenta Claudio Casaleggio assessore comunale di Cocconato - per la complessiva qualità della manifestazione, sia in termini di pubblico che per le aziende partecipanti”.

 

 

 

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.