Home rubriche
Rubriche


Appunti dal Friuli Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 12 Dicembre 2018 17:22

Nel corso di alcuni appuntamenti Go Wine, l’associazione ha presentato un’interessante selezione di vini della regione Friuli. In Piemonte e nelle Marche sono state allestite enoteche che hanno coinvolto il pubblico, sempre nell’ottica del confronto e di far conoscere il panorama produttivo di altro territorio.
Riportiamo le sensazioni ricavate dal tasting che è seguito e che consente una panoramica su un articolato numero di aziende.
Come sempre, questi contributi non hanno la pretesa di essere esaustivi, né è pensabile di esaurire in un intervento di questo taglio la conoscenza di regioni che contano oggi su un numero assai più elevato di aziende.
Il nostro intento è quello di fornire al lettore occasioni di informazione e conoscenza, lasciando poi a ciascuno le occasioni di approfondimento che si vorranno individuare.

 

La recensione avviene in rigoroso ordine alfabetico per azienda:

Antico Broilo, Prepotto (Ud)

tel. 0432 713082 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Realtà familiare condotta dal giovane Massimo Durì, in prima fila nel promuovere la viticoltura del territorio e in particolare lo Schioppettino. Nella degustazione sono stati presentati 3 diversi vini espressione della denominazione Colli Orientali del Friuli; la segnalazione va proprio a favore dello Schioppettino 2013 che si presenta gradevole al gusto con piacevoli sentori di frutti rossi.

Castello di Buttrio, Buttrio (Ud)

tel. 0432 673015 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Legata alla famiglia Felluga dal 1994, e oggi in particolare ad Alessandra, figlia di Marco Felluga e  vignaiola di quinta generazione, che la conduce dal 2007 in modo autonomo. Una spiccata vocazione all’accoglienza con hotel, agriturismo e ristorante che si affiancano all’azienda vinicola. La produzione è articolata e, con lungimiranza, ha saputo negli anni produrre anche importanti vini rossi. Dalla degustazione privilegiamo il Colli Orientali del Friuli Friulano, ricavato dai vigneti del Castello di Buttrio, denominati “villa Morpurgo”. Il naso è floreale, complesso, con un bel finale al gusto e una leggera nota di mandorla.

Colmello di Grotta, Farra d’Isonzo (Go)
tel. 0481 888445 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Un’azienda di oltre 21 ettari, di cui 15 a vigneto, con superfici distribuite fra le due dop Collio e Isonzo. La diversa composizione dei terreni dei due territori caratterizza le differenze fra i vini che si ricavano. Una produzione incentrata soprattutto sui vini bianchi, con una segnalazione a favore del Friuli Isonzo Pinot Grigio. Si apprezzano i sentori floreali ed è assai piacevole al gusto con una bella persistenza. Un vino che appare ben riuscito.

Dorigo, Premariacco (Ud)

tel. 0432 634161 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Fondata oltre 50 anni fa da Girolamo Dorigo con un impegno costante nel valorizzare l’identità vinicola friulana, fra varietà autoctone e internazionali di pregio. Nella degustazione sono stati presentati tre vini: la predilezione va a favore del Colli Orientali del Friuli Chardonnay “Ronc di Juri”. Un bianco di bella personalità destinato ad essere apprezzato nel tempo. La nota varietale è ben declinata, l’affinamento in legno conduce a buon risultati. Struttura e complessità esaltano una varietà molto diffusa e che, nel contesto dei suoli friulani, si valorizza in questo calice.

Gigante Adriano, Corno di Rosazzo (Ud)

tel. 0432 755835 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Adriano Gigante è fra i personaggi carismatici della regione, anche per l’impegno sempre profuso nell’attività consortile a favore del territorio. Una storia di famiglia iniziata oltre 60 anni fa nel cuore dei Colli Orientali con oggi nuovi progetti di accoglienza da conoscere. Una produzione curata che valorizza le varietà autoctone, senza trascurare affatto i vitigni internazionali.  Segnaliamo il Colli Orientali del Friuli Friulano Vigneto Storico, un’interpretazione negli anni sempre affidabile che esalta la varietà a bacca bianca che meglio esprime l’identità vinicola della regione.

La Tunella, Ipplis di Premariacco (Ud)

tel. 0432 716030 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Un patrimonio di 70 ettari, con una prevalenza di vini bianchi, in un contesto familiare di oltre 50 anni attraverso varie generazioni. In degustazione si segnala il Colli Orientali del Friuli Bianco “Rjgialla” 2015, un blend di varietà a bacca bianca che esalta la complessità della componente olfattiva, molto intrigante. Assai piacevole alla beva.

Lavaroni Marcello, Buttrio (Ud)
tel. 0432 683161 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Fondata da Giulio Lavaroni negli anni ’50, oggi condotta dal figlio Marcello con la moglie Maurizia e la figlia Luisa. Sette ettari in uno dei Comuni più vocati della denominazione Colli Orientali. Due vini in degustazione, con una predilezione per il Refosco dal Peduncolo Rosso annata 2015 per l’interessante materia olfattiva che lo caratterizza.

Lis Neris, San Lorenzo Isontino (Go)
tel. 0481 80105 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Di proprietà della famiglia Pecorari dal 1879, è oggi condotta da Alvaro che, a partire dagli anni ’80 ha portato un’importante trasformazione che ne ha fatto una della realtà più interessanti della regione. Una grande vocazione bianchista che si esprime attraverso un signifcativo parterre di etichette. Segnaliamo l’Isonzo del Friuli La Vila che esprime con successo il carattere della varietà, in un’etichetta che sa reggere molto bene il tempo.

Moschioni, Cividale del Friuli (Ud)
tel. 0432 730210 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Un rossista in Friuli! Michele Moschioni, entrato in azienda nel 1987 ha scelto di valorizzare la vocazione della terra friulana per i vini rossi. In degustazione ha presentato tre vini tutti espressione di varietà autoctone. La segnalazione va a favore del Colli Orientali del Friuli Refosco dal Peduncolo Rosso 2009, con le sue belle note fruttate all’olfatto e che si esprime in bocca con grande complessità e persistenza.

Pizzulin, Prepotto (Ud)

tel. 0432 713425 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Azienda familiare protagonista con altri viticoltori del rilancio e della valorizzazione dello Schioppettino di Prepotto, in un affascinante lembo di terra che guarda al vicinissimo confine con la Slovenia. E segnaliamo proprio il Colli Orientali del Friuli Schioppettino 2012, con i suoi sentori tipici fruttati (frutti di bosco, prugne) che si ritrovano in bocca per un vino che mantiene una piacevole freschezza e beva, anche  assaggiato dopo qualche anno dalla vendemmia.

Rocca Bernarda, Premariacco (Ud)
tel. 0432 716914 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
L’azienda è dal 1977 proprietaria del Sovrano Militare Ordine di Malta; si trova in cima alla collina della Rocca Bernarda, nel contesto di un bel paesaggio. La maggior parte delle viti ha più di vent’anni di età.  In degustazione ha presentato tre vini bianchi: la segnalazione va al Venezia Giulia Igt Bianco “Novecento Anniversario”, blend di friulano (75%), con saldo di ribolla gialla e piccola percentuale di picolit. Rese molto basse e una piccola produzione ne fanno un vino di nicchia e di grande interesse, con una leggera nota di dolcezza che caratterizza l’assaggio finale.

Scarbolo Valter, Lauzacco (Ud)
tel. 0432 675612 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Oltre 25 ettari di vigneto condotti da Valter Scarbolo che ha preso le redini dell’attività viticola dal padre Gino. La produzione è incentrata su varietà del territorio, senza rinunciare a sperimentazioni. Il Venezia Giulia Bianco “My Time” unisce tre varietà a bacca bianca in percentuali pressochè identiche. Chardonnay e Sauvignon si incontrano con il Friulano. Si avvertono note agrumate, lievemente aromatiche. Al gusto il vino ha struttura e buona persistenza. Un altro bianco interessante nel vigneto friulano.

Scubla, Premariacco (Ud)

tel. 0432 716258 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Da quasi 30 anni Roberto Scubla opera nel sito di Rocca Bernarda con una serie di vendemmie sempre affidabili e con una produzione quantomai articolata e sempre legata al territorio. In degustazione indichiamo il Colli Orientali del Friuli Sauvignon: un’etichetta che bene afferma le tipicità di questa varietà sempre assai riconoscibile quando si raggiungono questi risultati. Un vino di grande eleganza e piacevolezza alla beva, senza rinunciare ad una struttura che ne fa presagire una buona longevità.

Stanig, Prepotto (Ud)

tel. 0432 713234 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Un’azienda familiare oggi condotta da Francesco e Federico Stanig. Nelle terre di Prepotto, vicinissima al confine con la Slovenia. Da segnalare anche la vocazione all’accoglienza, sviluppata a fianco della cantina con l’agriturismo con ristorazione e camere. Nella degustazione indichiamo il Colli Orientali del Friuli Schioppettino di Prepotto 2011 che affina per circa 18 mesi in botti di rovere. Un vino che da molte vendemmie si fa apprezzare: richiama sentori di frutti di bosco e mora, tipici della varietà; leggere note speziate si avvertono all’assaggio.

Tenuta Borgo Conventi, Farra d’Isonzo (Go)

tel. 0481 888004 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Il nome dell’azienda trae origine da una leggenda di Farra d’Isonzo. Il Conte Strassoldo donò ai frati domenicani l’appezzamento di terra su cui fu costruito il primo dei monasteri del luogo. E su quel terreno ha oggi sede l’azienda. I 30 ettari di vigneto sono suddivisi fra le zone dell’Isonzo e del Collio. Una produzione articolata che si fa apprezzare soprattutto nel segmento dei vini bianchi. Delle tre etichette presentate in degustazione si segnala il Friuli Isonzo Sauvignon che esprime belle note varietali, con lievi sentori di salvia. Al gusto è gradevole, di buona beva, con una leggera nota aromatica.

 
Cantine Aperte a Natale! Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 12 Dicembre 2018 17:01

“Cantine Aperte a Natale”, l’ultimo evento dell'anno a cura del Movimento Turismo del Vino, trasferisce la magica atmosfera delle feste in cantina. Un’occasione per pensare ai regali da portare sotto l’albero e brindare all'arrivo di una nuova stagione, ricca di appuntamenti ed iniziative. I vignaioli propongono degustazioni, ricette della tradizione, musica e confezioni regalo create ad hoc.

L'evento si svolgerà in diverse regioni d'Italia. Si andrà dai magnifici scenari del Trentino Alto Adige alla Sardegna, passando per i giochi tradizionali della Toscana e per le diverse iniziative di Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo, Basilicata e Campania. Tutte le cantine si uniranno in un brindisi collettivo sotto il vischio tra vignaioli ed enoappassionati.

Per maggiori dettagli è possibile visitare il sito www.movimentoturismovino.it, con gli appuntamenti regione per regione nella pagina dedicata a Cantine Aperte a Natale:

http://www.movimentoturismovino.it/it/eventi/1/cantine-aperte-a-natale/

 

 
GULFI Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 12 Dicembre 2018 00:00

Gulfi
Contrada Patria - 97010 Chiaramonte Gulfi (RG)
tel +39 0932 921654 - fax +39 0932 921728
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - www.gulfi.it

Ettari vitati complessivi: 70
Numero bottiglie prodotte all’anno: 220.000

Come arrivare: SS 514 Catania-Ragusa, uscita allo svincolo di Chiaramonte Gulfi: superato l’abitato di Chiaramonte, proseguire in direzione delle contrade Roccazzo e Patrìa seguendo la segnaletica aziendale.
Persona da contattare: Mario Castagna
Orario visite: Dal lunedì al venerdì: 9-12 e 14-17. Sabato su appuntamento.

Vito Catania è stato il fondatore di questa azienda ed è scomparso alla fine di maggio del 2017.
Imprenditore di successo in Brianza, spronato da una grande passione per il vino, ha realizzato uno dei progetti più interessanti dell’isola, avvalendosi della preziosa collaborazione dell’enologo Salvo Foti. L’attività oggi prosegue, sempre con successo, ed è divisa su due fronti: un centro aziendale in Val Canzeria, nell’entroterra ragusano dei Monti Iblei, dove hanno sede gli uffici e una nuova imponente cantina per la vinificazione e l’affinamento; e un nucleo in Val di Noto, nelle contrade
di Pachino storicamente più vocate alla vitivinicoltura. Proprio nelle campagne intorno a Pachino, in questo lembo di Sicilia per latitudine più a sud di Tunisi, è interessante svolgere dei percorsi alla scoperta dei vari cru, dove il nero d’Avola allevato ad alberello esprime al meglio la sua capacità di traduttore dei diversi terroir: dalla vigna in contrada San Lorenzo, la più esposta agli influssi delle brezze marine, alle particolarissime variabili pedologiche del vigneto in contrada Bufaleffj. Il progetto Gulfi non si ferma al vino, ma si arricchisce nel campo dell’accoglienza con un’attività di grane qualità. La locanda Gulfi Wine & Resort completa il progetto aziendale. Un sito con 7 camere, sala ristorante, sala degustazione, piscina e tutta una serie di eventi concepiti per un soggiorno enoturistico in Sicilia, in una zona prossima ai siti del barocco ragusano. E l’unione fra vino e grande cucina è idealmente simboleggiata nella Festa del Cerasuolo che l’azienda promuove a giugno, assegnando anche il premio al miglior chef del Cerasuolo. Nel mese di settembre Gulfi promuove la Festa della vendemmia.


 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.